Non ci sono ancora commenti
jetsun_pennabilli

Stefano Paolucci, sindaco di Pennabilli; Alessandro Forlani, senatore; Gunther Cologna, presidente ass.ne Italia-Tibet; Jetsun Pema; Tonino Guerra

Il giorno 24 settembre 2004 la sig. Jetsun Pema ed il marito sig Tempa Tsering, già ministro del Governo Tibetano in esilio, hanno incontrato i cittadini di Pennabilli nel Teatro Vittoria.

La sig.ra Jetsun Pema, ha fondato e coordina in India i TCV, Tibetan Children Village; le strutture scolastiche, collegi, ecc. che attendono all’educazione di svariate decine di migliaia di bambini tibetani profughi.

La sig.ra Pema, sorella minore di S.S. il Dalai Lama, è un personaggio di grande carisma e spessore. E’ conosciutissima in molti ambienti internazionali politici e culturali per la sua instancabile attività e per la sua simpatia. (tra l’altro molti la ricorderanno nel ruolo della madre del Dalai Lama nel film “Sette anni in Tibet” con Brad Pitt)

 

LA “CAMPANA DI LHASA” A PENNABILLI
Pennabilli (PU), 25 settembre 2004.Il piccolo borgo di Pennabilli diede i natali, alla fine del milleseicento a Padre Orazio Olivieri, frate cappuccino e Nunzio Apostolico a Lhasa per oltre trent’anni. La figura di Orazio è particolarmente importante perché a lui si deve la compilazione del primo ed unico dizionario italiano/tibetano, comprendente oltre 30.000 vocaboli.
Il solo reperto rimasto oggi della presenza di Orazio a Lhasa è una campana cristiana conservata in un polveroso magazzino del Jokhang.
Il calco in gesso della campana, che e’ stato realizzato da Elio Marini nel corso di una spedizione di studio, e’ stato esposto venerdì 25 settembre
nell’ingresso del teatro di Pennabilli.

Dal calco, nella cui parte superiore è ben visibile la scritta “Te Deum laudamus te dominum”, si farà una campana gemella da conservare nell’”Orto dei Frutti Dimenticati”,  accanto al gelso piantato dal Dalai Lama nel 1994, a ricordo del legame  di stima e di amicizia che legava il frate, soprannominato dai tibetani “Lama Testa Bianca”, al VII Dalai Lama.
Alla presenza di Jetsun Pema e Tempa Tsering, del senatore Forlani, del Sindaco di Pennabilli e di Tonino Guerra, sono stati proiettati, nella suggestiva cornice del teatro, i filmati realizzati da Claudio Cardelli ed Elio Marini nel corso del loro recente viaggio in Tibet.

“Tibet 2004”, di Claudio Cardelli, vicepresidente dell’Associazione Italia-Tibet, ha mostrato ad un pubblico attonito e sbigottito le crude immagini del Tibet odierno.

Con “La campana di Lhasa”, Elio Marini ha riproposto i momenti cruciali e le  difficoltà incontrate nell’esecuzione del calco. In onore di Jetsun Pema (con gli occhi lucidi dopo aver visto quello che resta della “sua” Lhasa) e dell’incessante lavoro da lei svolto a favore dei bambini tibetani profughi in India, è stato inoltre proiettato il filmato “L’infanzia del Tibet”, di Claudio Cardelli e Piero Verni.

da TIBET NEWS Italia, Autunno 2004

 

jestun 3

Jetsun Pema, Tempa Tsering, Tonino Guerra

Nella serata sono stati presentati i filmati:

L’infanzia del Tibet  di Claudio Cardelli e Piero Verni
Tibet 2004
 di Claudio Cardelli
La campana di Lhasa di Elio Marini

Lascia un commento